Il nuovo corso dell’HC Fondi parte con una novità riguardante la modalità di presentazione della squadra che per il terzo anno consecutivo parteciperà al massimo campionato nazionale di pallamano. L’inizio della stagione 2014/2015 sarà infatti contraddistinto da una serata di festa, all’interno della quale sarà introdotta a tutti gli intervenuti la rosa della prima squadra della società fondana. L’appuntamento per tutti i sostenitori e gli sportivi fondani è per domenica prossima 7 settembre, alle ore 19:30, presso il Chiostro di San Domenico. Nel corso della serata verranno anche esposte dalla dirigenza rossoblù le altre importanti novità societarie, a partire dal rinnovato Consiglio Direttivo che da quasi due mesi sta lavorando per assicurare alla pallamano fondana un futuro all’altezza della sua storia e che ha espresso in Vincenzo De Santis il nuovo presidente. Nell’ambito del nuovo progetto societario riveste notevole importanza la diversa organizzazione del settore giovanile, a partire dal mini-handball, e l’accorpamento della società femminile, che completano la struttura del sodalizio rossoblù e ampliano il numero dei praticanti e dei campionati da disputare.

Come ormai noto, la rosa della prima squadra, partecipante al girone C del Campionato di Serie A - 1^ Divisione Nazionale, ha subito alcuni cambiamenti rispetto alla scorsa stagione: alla partenza di Molineri, approdato tra i campioni d’Italia del Fasano, di Antonio e Amendolagine, e al ritiro dall’attività agonistica di Vincenzo Panariello, ha fatto da contraltare il ritorno in rossoblù di atleti come il portiere Alessandro Gionta, l’ala Luca Conte e il terzino Giuseppe Marcone, tutti prodotti del vivaio fondano reduci da uno o più campionati giocati in squadre di Roma. Assume quindi una connotazione sempre più locale il roster che sarà a disposizione del confermato tecnico Giacinto De Santis e del suo vice Francesco Zannella, che hanno chiamato per la preparazione a aggregato ai più grandi un buon numero di promettenti giovani.

La presentazione di tutti gli atleti e dello staff tecnico sarà seguita dalle proposte musicali della band locale “The Double Sense” e dall’apertura del buffet, che chiuderanno l’appuntamento in un’atmosfera di vera festa.

L’appuntamento di domenica sarà preceduto dalla nuova amichevole che la compagine fondana disputerà venerdì sera a Gaeta, presso la struttura geodetica di Via Venezia, alle ore 20; il nuovo derby rappresenta in qualche modo la gara di ritorno della sfida giocata a Fondi venerdì scorso e vinta dalla squadra di casa per 35-30. A tale proposito, l’intero sodalizio rossoblù vuole augurare un grosso “in bocca al lupo” e una pronta guarigione al talento gaetano Pierluca Bettini, che proprio nell’ultima amichevole ha riportato un serio infortunio. Sulle condizioni della squadra fondana abbiamo sentito il tecnico De Santis: “In questa settimana abbiamo lavorato molto bene sia per la parte atletica che tecnico-tattica; sono molto contento di come stiamo lavorando, per cui mi aspetto di vedere sul campo i progressi evidenziati già in allenamento”. L’allenatore si sofferma anche su altri aspetti: “Da diversi giorni sento in giro un po’ di scettiscismo e perplessità verso questa società e questo gruppo, per cui ci tengo a fare una doverosa precisazione: quest'anno siamo forse l’unica squadra in serie A a non avere stranieri né altri atleti provenienti da fuori, ma solo quelli nati e cresciuti nel nostro vivaio, ragazzi di Fondi che hanno cucito addosso la maglia rossoblù e daranno l'anima in ogni frangente. Sono diversi anni che questi ragazzi danno grandi soddisfazioni al nostro pubblico e a chi ha scommesso su di loro, per cui sono certo che anche quest'anno saremo nella parte alta della classifica lottando per le posizioni di vertice”.

Con la partita di Gaeta e la presentazione della squadra si entra dunque nell’ultima parte della fase di preparazione al campionato, che culminerà nella Coppa Lazio che sarà disputata nel Palasport fondano il 13 e 14 settembre prossimi e che vedrà protagoniste, oltre ai padroni di casa, Ambra, Benevento e Gaeta.